"Data mi fu soave medicina" arriva fino a Papa Francesco. Anche l'ospedale di Ravenna all'udienza del pontefice

1' di lettura 14/10/2020 - Anche l'Ospedale Santa Maria delle Croci è stato presente, sabato scorso, all'udienza privata che Sua Santità Papa Francesco ha concesso al sindaco di Ravenna, accompagnato dal presule di Ravenna-Cervia Monsignor Lorenzo Ghizzoni, in occasione delle manifestazioni per la ricorrenza dantesca, il corso a Ravenna.

Una rappresentanza della Direzione medica di presidio ha infatti potuto consegnare al Pontefice una copia del volume "Data mi fu soave medicina", testo fotografico cui si associa anche la mostra in corso presso l'Ospedale stesso e che ricorda i momenti più difficili dell'emergenza covid, nonchè un olio su tela che rappresenta la pineta di Classe ed il sentiero che poi giunge al bivio, rappresentativo sia del percorso di Dante, che della vita di ciascuno.

La visita, che prevedeva la benedizione della Croce donata da Paolo VI e che verrà riapposta sulla tomba del Sommo Poeta, in seguito alla rivisitazione del sempolcro, si è conclusa con il coinvolgimento di Papa Francesco, che inoltre elaborerà un documento al fine di promuovere in ogni scuola di ordine e grado la conoscenza della Divina Commedia.

Il commovente incontro si è svolto nella splendida Sala Clementina, con Papa Francesco accogliente, attento sorridente e molto cordiale; a fare le presentazioni Monsignor Ghizzoni.






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 14-10-2020 alle 16:24 sul giornale del 15 ottobre 2020 - 183 letture

In questo articolo si parla di attualità, emilia romagna, comunicato stampa, ausl

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/byzs