Vaccini, false esenzioni: indagati medico e 31 pazienti

vaccinazioni 1' di lettura 08/09/2022 - Trentuno pazienti e il loro medico di base sono stati indagati a piede libero dalla procura di Ravenna per falso in concorso per via delle esenzioni dalla vaccinazione Covid-19

L'indagine era già scattata a metà dicembre scorso da una informativa del comandante della polizia locale: un agente si era infatti presentato con un certificato di esenzione al vaccino ritenuto incompleto e a firma del medico ora indagato: questi, però, era già stato identificato in piazza nel corso di manifestazioni organizzate dai gruppi no vax e no mask.

Il caso è riemerso proprio ieri mattina, quando quattro pazienti si sono rivolti al Tribunale del Riesame di Ravenna per chiedere il dissequestro della documentazione a suo tempo sequestrata dai carabinieri del Nas di Bologna. Prima vaccinazione con Vaxzevria, gravidanza e sindrome trombotica: queste le varie tipologie di esenzioni messe su carta dal medico indagato, chiaramente tutte senza fornire alcuna prova della reale situazione. La Procura ha quindi avviato le sue indagini per fare chiarezza su tale vicenda.

È attivo il servizio di notizie in tempo reale tramite Telegram di Vivere Ravenna.
Per Telegram cercare il canale @vivereravenna o cliccare su https://t.me/vivereravenna
Sono attivi anche i nostri canali social: Facebook: facebook.com/vivereravenna/ e Twitter: twitter.com/Vivereravenna

di Alessandra Santoro
bologna@vivere.news







Questo è un articolo pubblicato il 08-09-2022 alle 16:28 sul giornale del 09 settembre 2022 - 114 letture

In questo articolo si parla di cronaca, vaccino, vaccinazioni, articolo, alessandra Santoro

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/doBa





logoEV