SEI IN > VIVERE RAVENNA > ATTUALITA'
comunicato stampa

Alla TIN di Ravenna donati tiralatte e prodotti per la cura dei bambini prematuri in ricordo di Daniele “Rufus” Beltrani

2' di lettura
8

Giovedì 8 febbraio presso la TIN di Ravenna sono stati donati 5 tiralatte e diversi prodotti utili per la cura dei bambini nati prematuri in ricordo di Daniele “Rufus” Beltrani.

L’importante donazione permetterà di avvicinare le madri ai loro piccoli i quali per la loro fragilità hanno spesso necessità di essere accuditi dentro le termoculle ritardando quel contatto e quella stimolazione necessari per avviare l’allattamento materno.

I tiralatte donati dalla famiglia Beltrani, grazie anche al contributo degli amici e parenti che hanno partecipato alla raccolta fondi, sono per noi un sogno che si avvera. Daremo finalmente la possibilità alle madri di iniziare la stimolazione del seno e spremere le goccine di colostro prima possibile stando accanto ai loro bambini in termoculla, non dovranno più solo immaginarli o guardare delle foto mentre tirano il latte come succedeva in passato.

Il latte materno è fondamentale per la crescita e lo sviluppo ottimale dei piccoli bambini e la vicinanza madre-bambino attiva in maniera molto potente la catena di eventi che portano alla produzione del latte. Le madri dei bimbi prematuri si trovano ad affrontare una realtà molto diversa rispetto a quanto immaginato per i loro piccoli, non possono tenerli in braccio o allattarli al seno sin dal primo momento, ecco perché questo dono è così importante, è un passo in più verso quell’ideale di “separazione zero” tra madre e neonato per cui lavoriamo ogni giorno con l’obiettivo di migliorare il percorso di cura dei piccoli bambini e di tutta la famiglia.

Oltre all’acquisto dei prodotti per la TIN è stata anche donata una somma in denaro a favore dell’associazione A.G.E.B.O che si occupa dell’assistenza dei bambini ricoverati e dei loro genitori.

I più sentiti ringraziamenti da parte di tutto personale della Pediatria e Terapia Intensiva Neonatale e l’associazione A.G.E.B.O.



Questo è un comunicato stampa pubblicato il 10-02-2024 alle 08:58 sul giornale del 12 febbraio 2024 - 8 letture






qrcode