SEI IN > VIVERE RAVENNA > CULTURA
articolo

Tre annulli filatelici per la 44^ Artevento, Festival Internazionale dell’Aquilone

5' di lettura
210

Pinarella di Cervia (Ra). Torna puntuale e sempre più colorato il Festival Internazionale dell’Aquilone, alimentato dalla brezza del Mare Adriatico, tra le fini sabbie del litorale di Cervia. Una tradizione alla quale non si sottrae la sottolineatura filatelica, ormai da diversi anni.

Il festival

Nato nel 1981 dall’eclettico e visionario Claudio Capelli ed ideato per la Città di Cervia, questa importante e rivoluzionaria performance dell’arte eolica ha attraversato i confini nazionali per assumere un connotato internazionale dal grande spessore e risonanza (giungendo anche nella lontana Doha - Qatar- dove dal 2017 Artevento ha assunto la direzione artistica dell’Aspire International Kite Festival). La storia di Claudio Capelli – sul quale bisognerebbe scrivere un libro dedicato per la fantasia e lo spirito di avventura che ne ha contraddistinto la carriera, parte dalla scintilla che riesce a convincere il suocero, Germano Todoli, Presidente dell’Azienda di Soggiorno e ideatore del “Maggio in Fiore”, e l’Assessore Massimo Medri oggi Sindaco della Città, a dargli fiducia e a realizzare nel 1981 uno dei primi festival internazionali del pianeta. È la storia di un pittore che diventa artista del vento e la scommessa di un ragazzo che comincia la sua avventura di organizzatore convincendo i genitori ad ospitare per poche lire tutti gli ospiti nel piccolo albergo di famiglia, per registrare 43 anni dopo i 600.000 visitatori che fanno del Festival l’evento più importante della città. Il presente ed il futuro sono ora affidati alla figlia Caterina, designer ed illustratrice, cresciuta con la passione di papà Claudio, si occupa anche dell’immagine del Festival realizzando poster, grafiche e t-shirt ufficiali della manifestazione. (Artevento | Festival internazionale Aquilone)

Immagine che contiene persona, Viso umano, ritratto, vestiti

Descrizione generata automaticamente

Immagine che contiene persona, aria aperta, vestiti, cielo

Descrizione generata automaticamente

La sottolineatura filatelica

A partire da domenica scorsa, dando seguito ad una tradizione ormai consolidata, Artevento ha chiesto a Poste Italiane di affiancarla in questo meraviglioso viaggio nel vento e nei colori, con un servizio temporaneo distribuito lungo tutta la manifestazione, per sottolineare adeguatamente i valori essenziali del Festival. Il primo annullo, distribuito domenica scorsa 21 aprile, in formato tondo ha riprodotto la stilizzazione dell’immagine del poster ufficiale, tradotta nella silhouette di due fenicotteri accostati a descrivere l’immagine del cuore. Si tratta di un tributo del Festival alla Giornata Mondiale della Terra Earth Day al quale Artevento ha dedicato performance tematiche e approfondimenti. L’immagine del fenicottero è anche un dovuto richiamo a questa specie divenuta stanziale nelle acque della Cervia di Salina. Allontanatasi in occasione della recente alluvione, ha fatto insperatamente ritorno nelle acque salmastre di questo territorio, arricchendone nuovamente la biodiversità e rafforzando la candidatura delle Saline a Patrimonio Mondiale dell’Umanità UNESCO.

Immagine che contiene schizzo, disegno, uccello, clipart

Descrizione generata automaticamente

Nel secondo annullo, disponibile giovedi 25 aprile presso la Reception ARTEVENTO (Fiera del Vento Ingresso Nord) dalle ore 10,00 alle ore 18,00, viene riprodotto il logo ufficiale autorizzato della giornata mondiale di “One Sky One World”, creato dall’aquilonista tedesco Andreas Grimm.

Immagine che contiene schizzo, disegno, Carattere, clipart

Descrizione generata automaticamente