SEI IN > VIVERE RAVENNA > ATTUALITA'
comunicato stampa

Solidarietà e mototerapia “Sogni in volo” in Pediatria a Ravenna

4' di lettura
6

Durante la giornata del 17 maggio 2024 l’Associazione Realizzo il Tuo Sogno ODV di Ravenna ha fatto pervenire presso l’Ospedale Santa Maria delle Croci della nostra Città, il Team di motociclisti Freestyle Motocross “Daboot” composto dai campioni plurititolati Vanni Oddera, Massimo Bianconcini e Francesco Buetto.

Questi ragazzi, muniti delle loro moto a propulsione elettrica, sono entrati nei reparti dell’Ospedale di Ravenna, accompagnanti dal dr. Missiroli, Dirigente della Direzione Medica di Presidio. Già all’ingresso, tutte le persone, i medici e gli infermieri che incontravano chiedevano con stupore dove andassero queste moto in un ospedale! La delegazione di Realizzo il Tuo Sogno, Claudia, Chiara e Gabriele rispondevano: “sono per i bambini della pediatria” e ricevevano un grande sorriso di ammirazione.

Pervenuti nel reparto di pediatria, hanno incontrato Stefania, Presidente dell’Associazione A.G.E.B.O. e il Primario del reparto, dr. Marchetti che ha accolto tutti. I bambini ricoverati erano tutti sulla soglia delle loro camerette, ad aspettare con impazienza l’arrivo delle moto sulle quali sapevano che avrebbero potuto farsi un giro.

L’atmosfera era quella di una festa importante: il Team ha iniziato a distribuire doni a tutti i piccoli pazienti ricoverati, il tempo di infilare la tuta ed ecco che comincia un pomeriggio dalle emozioni forti!!! Uno ad uno tutti i bambini e ragazzi del reparto sono saliti sulla moto e hanno così potuto sperimentare il vento in faccia anche dove il vento non c’è!!! Una cosa possibile solo in un sogno. Un sogno realizzato grazie all’Associazione Realizzo il tuo sogno ODV di Ravenna che ha tale missione nel proprio statuto.

Le emozioni sono proseguite anche quando, eccezionalmente, anche il personale sanitario in servizio ha potuto provare la stessa emozione dei bambini e ragazzi, cavalcando la moto, con lo stesso Dr. Marchetti che ha ceduto alle tante richieste di vederlo su quel mezzo di libertà che a Ravenna non era mai entrato in un reparto ospedaliero.

Alcuni bambini hanno chiesto di fare nuovamente il giro con i campioni motociclisti che hanno loro regalato un’emozione speciale e sono stati tutti accontentati. Alcuni di loro, hanno raccontato i propri genitori, non erano mai usciti dalla loro camera per tutto il tempo del ricovero e solo quel pomeriggio hanno voluto invece vivere questa fantastica emozione.

Realizzo il tuo sogno ODV ringrazia di cuore la Direzione Generale AUSL Romagna per avere patrocinato l’evento, La Direzione Sanitaria del Presidio Ospedaliero per averlo potuto concretizzare, Il Team Daboot per avere regalato ai nostri bambini e ragazzi questo sogno che ha letteralmente procurato i brividi da emozione a tutti i presenti. Realizzo il tuo sogno ODV e AGEBO insieme ritengono che la mototerapia così come è stata eseguita quel fantastico venerdì pomeriggio sia una pratica che, non solo realizza i sogni dei piccoli, ma arricchisce le persone, dagli alti Dirigenti, medici, personale infermieristico e assistenziale fino Volontari che hanno permesso la pratica, con l’impegno di ripeterla non appena possibile. Perché i sogni non debbano essere mai fermati.

Il giorno 18, nella cornice della Darsena di Città, lo stesso team ha eseguito tre show di salti freestyle (cioè dei veri e propri voli) alle 11, alle 15 ed alle 18 dopo dei quali ha praticato la mototerapia, facendo salire, all’interno dello spazio dedicato ai salti, i bambini, i ragazzi, gli adulti ed anche gli anziani che si sono potuti godere di questa realizzazione del sogno di sfrecciare su una moto pur essendo afflitti da disabilità che, normalmente non consentirebbero loro di poterci salire, su tale strumento di libertà.

Le persone, dopo essere state col naso all’insù per ammirare le prodezze da brividi dei piloti, si sono visibilmente commosse vedendo i sorrisi delle persone che sono salite sulle moto condotte da Vanni, Massimo e Francesco.

Alla manifestazione, a cui è stato concesso il patrocinio dell’Azienda Unità Sanitaria Locale della Romagna e del Comune di Ravenna, hanno aderito la Prefettura, la Polizia di Stato, la Capitaneria di Porto e la Polizia Locale.




Questo è un comunicato stampa pubblicato il 22-05-2024 alle 07:47 sul giornale del 23 maggio 2024 - 6 letture






qrcode